News
In:

Studente Udine, Di Meglio: “Non si può morire per maturare crediti, la scuola è altro”

Il coordinatore nazionale della Gilda commenta l´incidente in cui ha perso la vita Lorenzo Parelli nell´ultimo giorno del suo stage

“Lo studente morto tragicamente a Udine in un’azienda non è solo una vittima di un incidente sul lavoro. La pratica dell’alternanza scuola lavoro va rivista. Non possiamo pensare di esporre i nostri studenti allo sfruttamento, o peggio a incidenti. Lo studente friulano è morto lavorando gratis per maturare crediti formativi. La Scuola è altro”. A scriverlo in un post su Facebook è Rino Di Meglio, coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti.

Roma, 22 gennaio 2022
Ufficio stampa Gilda Insegnanti


News correlate

pubblicato il 18/05/2022
Concorso straordinario
pubblicato il 18/05/2022
Assemblea Sindacale Unitaria
pubblicato il 18/05/2022
Pubblicazione GAE
pubblicato il 17/05/2022
Mobilità 2022/23: i movimenti
Cerca
Gilda degli Insegnanti